Elezioni Giugliano, nodo Pd-Italia Viva: cugini del centrosinistra sempre più distanti

Botta e risposta tra il segretario del Pd di Giugliano e i coordinatori area Nord di Italia Viva

Entrambi hanno un unico obiettivo, quello di creare una coalizione progressista, ma diversi sono le modalità di attuazione. Da una parte si vuole dare continuità amministrativa puntando sulla ricandidatura del sindaco uscente, dall’altra la parola d’ordine è il superamento dell’esperienza Poziello.  Come in tutte le famiglie ci sono screzi e dissapori, il rapporto difficile tra i cugini del centrosinistra Pd e Italia Viva ne è un classico esempio. Nei giorni scorsi abbiamo raccontato come la partita tra i candidati a sindaco Antonio Poziello e Nicola Pirozzi si stia giocando ora sui tavoli provinciali (leggi qui l’articolo). Allo stato dei fatti un accordo tra i due maggiori partiti del centrosinistra non solo è difficile, ma quantomeno improbabile. A dimostrarlo sono le dichiarazioni rilasciate dai rispettivi rappresentanti.

La posizione di Italia Viva

I Coordinatori di Collegio Campania 1 – Giugliano di Italia Viva, l’avv. Mena Lanzaro e dott. Pasquale Bello, “in merito alla notizia che circola da qualche giorno sugli organi di stampa locale circa la possibilità di un accordo tra i partiti di area di centrosinistra nei Comuni a Nord di Napoli impegnati nella prossima tornata elettorale amministrativa, in accordo con i vertici provinciali, precisano che nei comuni che rientrano nel collegio Campania 1, Italia Viva è pronta ad un proficuo e positivo dialogo col PD e con tutte le forze del centro sinistra per tentare di ricalcare, anche a Napoli Nord, lo “schema” De Luca”.

Il caso Giugliano

“Tra i Comuni per i quali auspichiamo di pervenire a soluzioni condivise, vi è sicuramente il Comune di Giugliano, dove per la scelta del candidato sindaco invochiamo l’adozione di un criterio preciso nell’esclusivo interesse della città”, dichiarano i coordinatori, i quali rimarcano anche la figura di De Luca. “Partendo dalla consapevolezza del grande lavoro svolto dalla Giunta De Luca, non solo nella gestione dell’emergenza Covid degli ultimi mesi, ma durante l’intero quinquennio di governo regionale, considerata fondamentale ed indispensabile l’interlocuzione costruttiva con la Regione per la risoluzione di problematiche di grande interesse cittadino, in primis la questione ambientale, riteniamo vada data la giusta considerazione a chi, fin dall’insediamento del governatore campano, ha sostenuto l’azione di quest’ultimo difendendone l’operato in tutte le sedi pubbliche, anche contro il “fuoco amico” a differenza di chi, invece, non ha lesinato critiche al governo regionale ed in particolare all’assessore all’ambiente nonché Vicepresidente della Regione Fulvio Bonavitacola”.

L’apertura al Pd

C’è, infine, l’apertura al Pd ma a determinate condizioni: “Pertanto, anche a Giugliano siamo pronti a discutere col PD e tutte le forze civiche accomunate dall’unico afflato riformista e progressista, ma ribadiamo con forza l’opportunità di adottare il criterio appena menzionato, in linea con il pensiero del Coordinatore Nazionale Ettore Rosato il quale, dopo aver espresso, non più di 5 mesi fa, il suo apprezzamento per l’operato dell’ex Sindaco Poziello, non ha avuto dubbi sul sostegno che Italia Viva non farà mancare alla rielezione del Presidente Vincenzo De Luca”.

La replica del segretario del Pd di Giugliano

A rispondere al comunicato è Antonio Gargiulo, segretario Pd di Giugliano. “La posizione del nostro partito è chiara e compatta. Per 4 anni e mezzo siamo stati critici e abbiamo svolto una dura opposizione contro l’Amministrazione Poziello. Abbiamo lavorato per creare un superamento di quest’esperienza di governo con la creazione di una coalizione progressista e omogenea. Abbiamo individuato in Nicola Pirozzi l’ottima figura di sintesi di questo progetto. Su questo non ci sono margini di trattativa”.
Riguardo al richiamo allo schema De Luca e ad alcune frizioni in passato tra il circolo locale e il Governatore e il suo vice Bonavitacola, Gargiulo dichiara: “Alle prossime regionali ci sarà il sostegno pieno al presidente De Luca, il quale ha dimostrato in un momento difficile come quello del coronavirus di essere un ottimo amministratore e governatore. Le sue capacità sono indubbie, soprattutto nella sanità e nei trasporti sta facendo cose importanti. Sì è vero, in passato abbiamo sollevato come circolo locale qualche critica, ma lo abbiamo fatto solo nell’esclusivo interesse della tutela della comunità giuglianese. E ribadisco che tutta la classe dirigente locale del Pd continuerà a farlo qualora ce ne fosse bisogno anche in futuro. Giugliano viene primo di tutto e tutti”. 

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.