Pokerissimo Giugliano. I gialloblù travolgono la “cenerentola” Ottaviano

Il Giugliano travolge il fanalino Virtus Ottaviano e torna alla vittoria dopo due pareggi consecutivi e aggancia il terzo posto.

I ragazzi di mister De Stefano partono subito forte mettendo sotto gli avversari ma il possesso palla risulta sterile e i pericoli per il portiere vesuviano sono nulli. La prima occasione giunge all’undicesimo con Sardo che su un cross di Barone Lumaga manda incredibilmente alto. I tigrotti continuano a spingere ma il gol arriva solo al minuto 36, ancora Barone Lumaga, migliore in campo, crossa dalla sinistra e Caso Naturale di testa non sbaglia per il vantaggio ospite.

Al 40′ di gioco tanta paura per Tommaso Manzo, il fuoriclasse gialloblù accusa un blocco respiratorio e si accascia nei pressi delle panchine. Compagni ed avversari accorrono per capire cosa sia successo, il numero 10 ex Afragolese dopo le prime cure viene trasportato in ambulanza al vicino ospedale per accertamenti. Il Giugliano accusa il colpo e i padroni di casa ne approfittano, il gioco riprende e la Virtus Ottaviano trova il pari con Borrelli. All’ultimo istante del primo tempo però Dino Fava trova il nuovo vantaggio che manda al riposo le squadre sull’1-2.

Nella ripresa la gara non ha storia con gli ospiti che partono fortissimi e trovano al primo affondo il terzo gol con Sardo. I padroni di casa non reagiscono e subiscono il quarto gol con un gran tiro dalla distanza di Barone Lumaga che suggella una grande prestazione con il secondo gol in campionato. Il Giugliano rallenta e gestisce il risultato e sul finale di gara con Fava, che si regala la doppietta personale, trova il quinto gol. In pieno recupero arriva anche il gol della Virtus Ottaviano che con Nunziata cerca di rendere meno pesante il passivo finale.

Grande prova del Giugliano che non trova difficoltà contro la non irresistibile Virtus Ottaviano sempre più desolatamente ultima e che certamente non si aspettava molto da una sfida già sulla carta senza storia. Tigrotti che riprendono la loro corsa verso la vetta agganciando il podio in attesa delle gare di domani che completeranno la sesta giornata del girone A.