Niente ripresa in presenza per le scuole superiori di Giugliano, Qualiano e Villaricca. Fino al 7 febbraio resteranno chiuse e si continuerà con la Dad. A deciderlo è un’ordinanza dei sindaci che ha stabilito, a differenza da quanto stabilito dalla Regione Campania, la proroga degli istituti superiori della città per un’altra settimana.

I sindaci di Giugliano, Qualiano e Villaricca (Nicola Pirozzi, Raffaele De Leonardiis e Rosaria Punzo), hanno deciso di non riaprire fino a lunedì 8 febbraio.

Il contenuto dell’ordinanza 

“Al fine del completamento dello screening e\o monitoraggio utile ad una ripresa delle attività didattiche in presenza più sicura il RINVIO DELLA RIPRESA DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE IN PRESENZA PER LE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO DAL 01/02/2021 AL 07/02/2021- e pertanto le attività didattiche si svolgeranno esclusivamente – ove possibile e con organizzazione integralmente demandata all’autonomia delle istituzioni scolastiche – con modalità a distanza ad esclusione delle attività didattiche svolte nelle scuole di ogni ordine e grado destinate agli alunni con disabilità, ovvero con disturbi dello spettro autistico, il cui svolgimento dell’attività inpresenza è sempre consentita, previa autonoma valutazione delle specifiche condizioni di contesto da parte dei Dirigenti degli Istituti scolastici”.

Il sindaco di Melito

In seguito ad una riunione tenutasi stamattina tra la dirigente Teresa Davide, gli studenti del liceo Kant, e il sindaco facente funzioni Luciano Mottola si è invece deciso di uniformarsi alla decisione della Regione e quindi di andare verso il ritorno della didattica in presenza già dal 1 febbraio.

Pubblicità