altarini rimossi targa

Rimossi altri 2 simboli della malavita: cancellati Giuseppe e Raffaele. Stamattina l’Amministrazione comunale di Napoli, assistita dalle Forze dell’ordine, provvedeva alla rimozione di due manufatti abusivi. Dunque si tratta di una targa di marmo realizzata su un muro di proprietà comunale in Via del Marzano, nel quartiere di Posillipo, dedicata a Giuseppe Grieco, pregiudicato ucciso in un conflitto a fuoco con le Forze dell’ordine. Rimosso anche un “altarino” installato in Piazzetta Salvatore Trinchese – area di interesse archeologico nel quartiere Pendino, dedicato al pregiudicato Raffaele Ivone. Un giovane ucciso in un raid di camorra nel 2008

RIMOSSI I SIMBOLI DELLA MALAVITA

Il programma di interventi proseguirà nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. Azione avviata a seguito di operazione concordata in apposito tavolo tecnico, in ottemperanza agli esiti del Comitato ordine e sicurezza pubblica dell’area metropolitana del 4 marzo scorso. La finalità è il ripristino del rispetto della legalità con la progressiva rimozione di manufatti o altri simboli che insistono abusivamente sulla pubblica via. Fermo restando l’eventuale sussistenza di specifici reati.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.