Il Giugliano calcio torna grande, in finale di Coppia Italia dopo 24 anni

Ph Valentina De Bono
Il Giugliano torna in finale della Coppa Italia Regionale dopo 24 anni. Quasi 5 lustri dopo, i tigrotti conquistano la finale di un torneo avvincente a cui il presidente Salvatore Sestile tiene profondamente: 4-1 il risultato finale, in rimonta, contro una squadra ostica che ha dimostrato di meritare la semifinale raggiunta ma di fronte ha trovato una corazzata e nella ripresa non hanno avuto possibilità.
La partita comincia male dunque, con il vantaggio di Cafaro, migliore dei suoi, che pochi minuti dopo si segnala anche per sportività perché sull’infortunio di Rosario Di Girolamo, anziché andare in porta con il pallone lasciato vacante dal nostro capitano di giornata, ha deciso di mettere palla fuori. Onore a lui ed alla sua onestà.
Il primo tempo termina in vantaggio per i viola, con il Giugliano che ha preso la sua solita traversa quotidiana su colpo di testa di Cassandro ma nella ripresa, le tigri azzannano l’avversario.
Ad aprire le danze, dopo una traversa piena colpita da Fragiello (sono 5 i legni colpiti in questa semifinale), ci pensa Caso Naturale, alla sua quarta realizzazione settimanale, che ridà slancio al pubblico del Vallefuoco.
I cambi di De Stefano fanno la differenza ed è Fava Passaro a portare avanti il Giugliano su punizione magistrale di Tommaso Manzo. Il terzo ed il quarto gol arrivano dal centrocampo, con Liccardo e Tarascio che in campo aperto sono freddi e non sbagliano regalando una gioia immensa ai tifosi del Giugliano.
Il presidente Sestile, colmo di gioia, ci tiene a fare i complimenti a tutti: “Una vittoria dedicata a chi non ci credeva, a chi storceva il naso. Il Giugliano è questo, una squadra forte composta da grandi uomini. Godiamoci questo momento, godiamoci la finale” ma come al solito, il presidente non dimentica chi gli sta vicino: “E permettetemi di dedicare con tutto il cuore questa vittoria a Giovanni Garofalo e alla sua famiglia, che sta passando un momento molto brutto. Il Giugliano calcio è una grande famiglia e noi staremo vicini, stretti in un grande abbraccio”.