Lapo Elkann fa tappa a Napoli: visita al murales di Maradona e pasta e patate da Nennella

lapo elkann

Tappa a Napoli per l’imprenditore italiano Lapo Elkann. Il fondatore e maggior azionista di Italia Independent Group si è recato nei Quartieri Spagnoli per rendere omaggio al murales per Diego Armando Maradona e poi ne ha approfittato per un pranzo nella trattoria più famosa di Napoli “Nennella”.

La Campania è zona gialla, e dunque con i pubblici esercizi aperti al pubblico tutti i giorni per la somministrazione ai tavoli fino alle 18. Sulla scia delle iniziative da parte di molti vip che, nei giorni scorsi, hanno visitato pub e pizzerie aperte in varie regioni del Centro-Nord in occasione delle cene ribelli di “IoApro”. Nessun vip, invece, nei ristoranti della città partenopea. Lapo Elkann, come riportato dal sito de Il Mattino, si è integrato perfettamente nel mood del ristorante napoletano ed ha anzi contributo ad animare il pranzo suonando il tamburo, per un ballo improvvisato dai dipendenti tra i tavoli esterni del locale, con protagonista la showgirl-conduttrice tv Maddalena Corvaglia ma con distanze di sicurezza e mascherine sempre ben alzate sul naso.

«Sono orgoglioso che Lapo Elkann abbia scelto», le parole del titolare di Nennella

«Sono orgoglioso che Lapo Elkann abbia scelto proprio noi per venire a pranzo – commenta a Il Mattino Mariano Vitiello, titolare della nota trattoria – Sappiamo bene che il momento difficile non è affatto passato, con il virus ancora in circolazione. E ci teniamo anche noi a lavorare in sicurezza, come sottolineato dallo stesso Elkann. Lui è molto legato a Napoli, e infatti ieri ha visitato anche murales e omaggi a Maradona, qui ai Quartieri, poco lontano dal ristorante. Ha ordinato palline di ricotta, mozzarelle impanate, la pasta e patate con provola, polpette. Insomma, tutta la tradizione della cucina napoletana. Sono stato molto colpito dalla sua generosità e sensibilità. Ha lasciato una lauta mancia ai miei ragazzi, nel paniere, ha insistito molto per pagare e ha cantato “Oi vita, oi vita mia”. Finalmente un personaggio importante che mostra solidarietà alla nostra categoria anche a Napoli».

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi