Nuovo scandalo per Lapo Elkann, il presunto fidanzato: «Sesso non protetto, poi cocaina e 2 trans»

Un nuovo scandalo coinvolge Lapo Elkann. Il New York Post ha pubblicato l’intervista fatta a Travis London, che si definisce ex amante dell’imprenditore italiano. London ha dichiarato di aver subìto una violenza sessuale durante un’orgia a base di cocaina avvenuta a Milano nella casa di Lapo nel 2018. Lo chef ha dichiarato che l’aggressione sarebbe avvenuta nell’appartamento milanese del suo presunto ex amante. Secondo Travis, lui e Lapo avrebbero avuto un rapporto non protetto e dopo, l’erede Fiat avrebbe telefonato a due escort trans, chiedendo loro di unirsi alla serata.

Secondo la ricostruzione, Elkann avrebbe costretto Travis a partecipare al. Una di loro sarebbe stata particolarmente aggressiva, come riferisce anche Dagospia. London dice di essersi rifiutato di unirsi al trio e per questo sarebbe stato aggredito da una delle due trans, che lo avrebbe anche costretto a lasciare la casa del milionario.

London ha fatto causa ad Elkann per diversi milioni di dollari e sostiene di aver ricevuto pressioni e offerte di denaro in cambio del suo silenzio.

“Questo è solo l’ultimo dei molti atti manipolatori, umiliazioni e cattiverie subite nel corso di un rapporto che è durato qualche anno con Lapo Elkann”.

 

Così, per il sito del giornale statunitense, Travis avrebbe intentato una causa milionaria e ha chiesto un risarcimento di 10 milioni di dollari alla corte federale di Brooklyn. Lapo per adesso si è chiuso dietro ad un no comment e per lui ha parlato il portavoce: “È una causa interamente infondata, intentata da un individuo che ha perseguitato Lapo per anni nel tentativo di estorcergli denaro. Lapo ha negato ogni illecito e si è rifiutato di effettuare qualsiasi pagamento. Di conseguenza, London ha intentato questa causa per cercare di mettere in imbarazzo Lapo con dettagli volgari inventati. Lapo si difenderà con forza da queste accuse”.

https://www.instagram.com/travislondon/?utm_source=ig_embed