tragedia familiare
Madre di 32 anni e il figlio di 15 mesi trovati morti in casa. Lei è deceduta a causa di una overdose, il piccolo di stenti

Tiffany Spears, 32 anni, è stata trovata priva di vita all’interno della sua casa. Accanto a lei c’era il figlio di appena 15 mesi, deceduto a causa della fame e della disidratazione. Questa la tragedia familiare accaduta lo scorso 9 febbraio in un’abitazione di Portland, città del Tennessee, negli Stati Uniti.

La tragica vicenda

Il piccolo era legato a un seggiolino per auto accanto alla madre che aveva fatto un massiccio uso di metanfetamine e fentanyl. Le autopsie hanno confermato le morti naturale di entrambi e quella che è apparsa davanti agli occhi della polizia è stata una vera e propria tragedia familiare.

Salva la sorellina di 3 anni 

In casa con loro anche la sorellina di tre anni del bimbo. Pare che abbia provato a prendersi cura di lui dopo aver capito che la mamma non era in grado di farlo ma non c’è riuscita. A lanciare l’allerta è stato un poliziotto dopo una segnalazione. La piccola di 3 anni è stata portata in ospedale per le cure. Quando le autorità hanno scoperto i corpi, hanno affermato che in precedenza c’erano già stati altri decessi legati alla droga nello stesso appartamento.

Inutili i soccorsi per evitare la tragedia familiare

A fare la tragica scoperta era stato un agente di sorveglianza che, recatosi presso l’abitazione, ha trovato la porta chiusa a chiave. Guardando dalla finestra ha visto la donna riversa sul pavimento ed ha lanciato subito l’allarme. Sul posto sono arrivati i soccorritori che si sono ritrovati davanti ad una terribile scena: la donna a terra senza vita ed il bambino esanime legato ad un seggiolino per auto. Per entrambi non c’è stato nulla da fare.
Le autorità hanno subito avviato le indagini per capire cosa fosse accaduto ed hanno disposto gli esami autoptici che hanno permesso di ricostruire la tragica vicenda. Entrambe le morti sono il frutto di un drammatico incidente, una tragedia familiare.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.