Villaricca piange Maria, la giovane maestra guerriera si è arresa al tumore

Maria Mallardo Villaricca
Maria Mallardo

Si è spenta a soli 47 anni Maria Mallardo, giovane insegnate di Villaricca stroncata da un brutto male contro il quale lottava ormai da tempo. Appena appresa la drammatica notizia, sono stati in tantissimi a volerle lasciare un ultimo saluto sui social. Nel corso degli ultimi 5 anni, Maria aveva lottato con tutte le sue forze, mostrando una forza fuori dal comune.

La donna era un’insegnante molto amata e stimata in città, sempre sorridente e amorevole con i bambini. Tra le persone a lei più legate c’era la senatrice M5S Mariolina Castellone, che con Maria è cresciuta. La senatrice Castellone ha voluto scrivere una lettera alla sua amica da poco scomparsa, pubblicandola sui social.

I funerali si terranno oggi martedì 4 agosto alle ore 16 presso la Parrocchia San Francesco D’Assisi a via Napoli, nel comune di Villaricca.

Villaricca, la lettera della senatrice Castellone per Maria Mallardo

«Se mi chiedessero un esempio di coraggio e di speranza io penserei certamente a te. Una guerriera. Questi 5 anni di sofferenza, che sono stati un vero e proprio calvario, non hanno scalfito il tuo sorriso ed il tuo amore per gli altri, per noi, i tuoi amici. Ci conosciamo da sempre, abbiamo condiviso assieme i campi scuola in adolescenza, l’azione cattolica, l’impegno nel sociale. Sei stata la maestra di due dei miei bimbi e quando ti sei ammalata il mio piccolo ha smesso di assaggiare cibi nuovi perché serviva la maestra Maria. Lo chiamavi “il mio principe”.

Da allora ci ha unito la tua malattia ed il mio tentativo disperato di salvarti. Le abbiamo provate tutte. Eri giovane ed il tuo tumore all’inizio non sembrava particolarmente aggressivo ma ben presto abbiamo capito che non era così perché il tuo corpo non rispondeva ad alcun trattamento. Chemioterapia, radioterapia, terapia biologica, protocolli sperimentali, nulla… una lenta, inesorabile, continua progressione.

Quando mi vedevi avvilita eri tu a darmi coraggio. Non preoccuparti, mi dicevi, per me anche un giorno in più è importante perché riesco a vedere le mie bimbe un po’ più cresciute. Un angelo in terra. Nei tuoi messaggi mi dicevi: “Io prego per te ogni giorno perché tu abbia la forza di combattere per questa terra e per tutti noi e continui ad avere quella luce negli occhi che scalda il cuore di chi ti incontra”.

Sei sempre stata così. Anziché chiedere aiuto lo offrivi agli altri. Fino alla fine. E per me hai avuto un posto speciale nel cuore, regalandomi ieri il privilegio di starti accanto nei tuoi ultimi istanti. Ti voglio bene amica mia ed anche io ti porterò nel cuore, per sempre».

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.