Maxi tamponamento in autostrada per la nebbia, più di 100 veicoli coinvolti: un morto e 37 feriti

Mattinata di incidenti a causa della fitta nebbia su A22 e A1, chiuse per lunghi tratti. Una serie di tamponamenti hanno provocato la chiusura di più caselli autostradali tra Carpi (Modena) e Verona, sull’A22 del Brennero, con code e rallentamenti in entrambe le direzioni, e ripercussioni anche sull’A4 Milano-Venezia.

Una persona è morta e una 37 persone sono rimaste ferite, alcune anche gravi, in una serie di incidenti tra lo svincolo della A4, a Verona e la A22 del Brennero che hanno determinato la chiusura dell’autostrada fino a Nogarole Rocca. Ripercussioni al traffico in tutta l’area veronese. Al momento degli incidenti sulla zona gravava una fitta nebbia. “La nebbia – ha detto il comandante della polstrada di Verona, Girolamo Laquaniti – è una concausa, ma non la causa. Velocità, distrazioni hanno favorito seriamente i tamponamenti”. Molti dei feriti sono stati portati agli ospedali della zona con codice rosso. Il timore è che il bilancio possa aumentare.

Sull’A1 chiuso a lungo il tratto tra Milano sud e Basso Lodigiano per un maxi tamponamento: gli incidenti sono avvenuti intorno al km 40. Il 118 ha disposto una maxiemergenza per soccorrere gli automobilisti coinvolti e in direzione Sud si sono formate lunghe code. In tutto coinvolti una dozzina di mezzi, incluso un tir. Ci sono stati feriti.