Gli rubano il camion a Melito, poi lo distruggono: «Fermato con una scusa mentre guidava»

Gli rubano il camion a Melito, poi lo distruggono [Fonte foto: profilo Fb Francesco Emilio Borrelli]
Gli rubano il camion a Melito, poi lo distruggono [Fonte foto: profilo Fb Francesco Emilio Borrelli]
A Melito un uomo è stato rapinato mentre guidava un autocarro. L’autista era in strada, quando improvvisamente è stato fermato da uno sconosciuto con una scusa. Dopo che lui è sceso dal veicolo, però, l’hanno rubato e si sono dati alla fuga. La vittima della rapina però non si è data per vinta, e dopo aver passato diverso tempo alla ricerca dell’autocarro, l’ha ritrovato ricevendo, però, una brutta sorpresa. All’interno dell’abitacolo, difatti, mancava la centralina ed era quasi tutto distrutto. A segnalare l’episodio è stato il consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli.

La segnalazione di Borrelli

“Consigliere, a #Melito di Napoli mentre un mio amico guidava questo autocarro l’hanno fermato con una scusa ed hanno rubato il veicolo. Ma non è finita qui, lo abbiamo trovato senza centralina e tutto rovinato. Il tutto ci è costato oltre 3000€ , spero che continuerai la tua lotta per far si che queste persone schifose non continuino a rovinare la nostra regione. Sono la vergogna dell’essere umano e tu sei un grande uomo!”
Sono sempre i lavoratori e le persone oneste a pagare il prezzo della delinquenza ed ella criminalità. Urgono più controlli per le strade.

“Consigliere, a #Melito di Napoli mentre un mio amico guidava questo autocarro l'hanno fermato con una scusa ed hanno…

Publiée par Francesco Emilio Borrelli sur Mardi 4 août 2020

Le altre notizie da Melito | Furto e danni per 150mila euro nella scuola intitolata a Giovanni Falcone

Furto e danni per 150mila euro al Secondo Circolo Didattico ‘Giovanni Falcone’ al Corso Europa a Melito. Il raid è avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì. Ignoti hanno fatto irruzione nell’edificio scolastico attraverso una finestra. Una volta all’interno hanno fatto razzia all’interno della sala multimediale. Hanno portato via diverso materiale informatico e altro materiale.

Le indagini sul raid alla scuola Falcone

Ingenti i danni provocati al Secondo Circolo Didattico ‘Giovanni Falcone’. Secondo una prima stima si aggirano intorno ai 150mila euro. Pare che il sistema d’allarme sia scattato ma sia stato disattivato dopo pochissimi secondi. Ad indagare sull’increscioso episodio avvenuto alla scuola Falcone sono i carabinieri della locale Tenenza, che hanno raccolto la denuncia della dirigente scolastica, afflitta per l’accaduto.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.