Morta nel sonno nel Napoletano, l’ultimo respiro di Sara filmato da marito e figlia

Una tragedia che ha sconvolto l’intera comunità di Pimonte quella di Sara Aiello, la 36enne morta nel suo letto il 3 giugno 2015. La donna non aveva mai sofferto di nessuna malattia, fino a quando non fu colta da un malore nella sua casa a Pompei. Allòra il marito ha deciso di consultare un medico: quest’ultimo consigliò all’uomo di filmare Sara nella notte in modo tale che, attraverso quel video, il dottore avrebbe potuto eseguire una diagnosi più precisa.

LA TRAGEDIA

Purtroppo -riporta Metropolis– non è andata come suo marito credeva. La 36enne è morta nel sonno, proprio durante quella notte, quando il marito ha deciso di registrarla. Mentre Sara vive i suoi ultimi attimi, viene registrata. Poi la domanda della piccola di 4 anni: “Come sta mamma?“. “Bene”, ha risposto il padre.

 

Il telefono segna le 4:15 di notte. Sara non respira più e nel video del marito -che non risulta indagato- si riprendono i suoi ultimi rantoli.