Nancy Coppola, l’appello: “Aiutate questa bimba, ha bisogno di tutti noi”

Appello della cantante Nancy Coppola per un bimbo che ha bisogno di aiuto.

Un mini-cuore artificiale ha salvato la vita di una bimba di 3 anni. È successo all’ospedale Bambino Gesù di Roma, che ha ottenuto un’autorizzazione straordinaria per l’utilizzo di un dispositivo miniaturizzato (soli 15 millimetri di diametro per 50 grammi di peso) di assistenza ventricolare prossimo alla sperimentazione clinica negli Usa. È il secondo intervento al mondo dopo quello del 2012, sempre all’ospedale della Santa Sede. La bimba era affetta da miocardiopatia dilatativa ed è in lista di trapianto di cuore. L’intervento è stato eseguito il 2 febbraio scorso, ma la notizia è stata diffusa solo ora, trascorso il tempo necessario per poter dichiarare «buone» le condizioni della piccola.

 

Ecco l’appello che ha scritto sulla sua bacheca. 

“Amici miei aiutiamo questa famiglia che hanno tanto bisogno di noi 
Mi chiamo Giovanni Marano e sono il papà di Gioia, una bambina di tre anni e mezzo. Siamo usciti un anno fa da casa per una sospetta gastroenterite e da allora non siamo più tornati. Siamo a Roma, all’ospedale bambino Gesù.quella che doveva essere una semplice gastroenterite si è rivelata una grave cardiomiopatia. Durante questo periodo ha avuto due ischemie e un emorragia cerebrale che l ha privata Dell uso della parola. In questo momento è collegata a un cuore artificiale (il più piccolo al mondo) in attesa di trapianto. Abbiamo bisogno di aiuto. Dopo un anno di permanenza a Roma siamo in serie difficoltà economiche. Se qualcuno volesse sostenerci in questa battaglia gliene saremmo grati. Abbiamo aperto una postepay nel caso qualcuno volesse aiutarci. Codice postepay :5333171055577684
Codice fiscale :MRNGNN80A24A509D
Intestata a Giovanni Marano”