Festa a Napoli, cori e applausi per Mario: esce dalla terapia intensiva e torna a casa

Festa a Napoli per il ritorno di Mario [Immagine di repertorio]
Festa a Napoli per il ritorno di Mario [Immagine di repertorio]

Se da una parte il Covid semina panico e terrore, dall’altra ci ha insegnato ad essere uniti, ora più che mai. Fa venire la pelle d’oca il video postato su Facebook, in cui si riprende il ritorno a casa di un uomo di Napoli dopo il ricovero in terapia intensiva causa Covid-19. L’inquilino è il portiere di quello stabile, Mario, che quando è arrivato presso la propria abitazione è stato accolto tra l’affetto generale di tutte le persone che lo conoscevano.

«È una guerra», le parole di Ernesto

Quando l’uomo torna a casa, a Napoli, viene accolto da una folla di persone – che rispettano distanziamento sociale e indossano mascherine – che lo applaudono, lo festeggiano e sparano miccette. Poi i cori, i mestoli che vengono sbattuti e gli brindisi con lo champagne». Mario saluta ed evidentemente emozionato ringrazia tutti guardando tutti i piani del palazzo, dal primo all’ultimo.

È una guerra. Napoli. Di ritorno da Intensiva per covid. Io l'ho trovato commovente. Forse un tempo così erano accolti i prigionieri di ritorno dalla Russia

Publiée par Ernesto Mostardi sur Jeudi 15 octobre 2020

Lui, Mario, il portiere, saluta, allarga le braccia, si inchina, «Grazie a tutti», ripete e guarda tutti i piani del palazzo, dal primo all’ultimo. Poi si concede un piccolo brindisi alla sua salute. Ed è facile immaginare che si sia commosso.

Le altre notizie |  Aumento dei contagi da Covid, il Governo pensa al ‘coprifuoco’ dopo le 22

Aumento dei contagi, il Governo pensa al ‘coprifuoco’ dopo le 22. L’aumento dei contagi preoccupa il Governo guidato da Giuseppe Conte. Secondo l’indiscrezione del Corriere della Sera l’Esecutivo potrebbe introdurre il ‘coprifuoco’ alle ore 22 e la didattica a distanza nelle scuole superiori. Con un tweet di poche battute Giuseppe Conte ha lanciato un nuovo appello agli italiani: “Rispettiamo le nuove disposizioni, seguiamo le raccomandazioni, facciamo del bene al nostro Paese”.

Nelle prossime ore si riunirà il Consiglio dei Ministri. E’ in preparazione un nuovo provvedimento che potrebbe imporre a bar, ristoranti e altri pubblici esercizi di abbassare le saracinesche alle 21 o alle 22. Previsti, inoltre, con controlli rafforzati e multe per chi non rispetta le regole. “Il coprifuoco è una cosa molto probabile”, ammettono a Palazzo Chigi, dove stanno arrivando molte pressioni dai cittadini per fermare quel che resta della Movida.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito, oppure visita la nostra pagina Facebook.