Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Scampia sono intervenuti in via Cartesio per una lite familiare. I poliziotti, all’esterno dell’abitazione, hanno trovato un uomo in stato di alterazione alcolica che ha dato in escandescenze minacciandoli e aggredendoli con calci e pugni. Fino a quando, non senza difficoltà, l’hanno bloccato. Inoltre, gli agenti hanno accertato che, poco prima, aveva minacciato ed aggredito fisicamente la compagna e la figlia.

Armando Della Bella, 46enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza, lesioni e minacce aggravate a Pubblico Ufficiale e maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce.

Nella notte anche una lite familiare

Stanotte gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti in via Penninata San Gennaro dei Poveri per una lite familiare.

I poliziotti, una volta sul posto, hanno notato una donna ferita al volto. Quest’ultima ha raccontato di essere vittima di comportamenti violenti del figlio il quale, già in altre occasioni, l’aveva minacciata e aggredita fisicamente per futili motivi.

Gli agenti, dopo essere entrati nell’abitazione, hanno trovato e bloccato l’uomo. Si tratta di un 34enne polacco con precedenti di polizia, e lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.