Reddito di emergenza
Reddito di emergenza

Via ai pagamenti del Reddito di Emergenza 2021: da giovedì 20 maggio i beneficiari della misura riceveranno la prima tranche.

A darne comunicazione è l’Inps ai singoli percettori del reddito d’emergenza. Alcuni percettori consultando i propri fascicoli previdenziali hanno trovato aggiornamenti sulla data di pagamento, fissata per il 20 maggio 2021. I pagamenti riguardano le pratiche Rem ordinario e quelle del cosiddetto Rem Naspizzato

Reddito di emergenza, come controllare lo stato della domanda

I richiedenti il reddito di emergenza possono verificare lo stato della domanda sul portale Inps, all’area privata utilizzando lo Spid o pin Inps. Una volta entrati entrati nella pagina “Reddito di emergenza”, bisogna cliccare sul menù a sinistra: Gestione Domanda – Lista domande ed esiti. Comparirà lo stato della richiesta: quindi se completata, acquisita, accolta (o respinta), terminata (quando si riceveranno tutte e tre e mensilità previste).

Come presentare la domanda

Per avere le mensilità  si potrà fare domanda all’Inps, solo per via telematica entro il 31 maggio 2021.Per accedere al sito bisogna usare il pin, lo spid o la carta di identità elettronica. Altrimenti, ci si può affidare ai patronati.

Le cifre

Ogni quota del Reddito di Emergenza, secondo il dl Sostegni, è determinata come previsto dal decreto Rilancio in un ammontare pari a 400 euro, moltiplicati per una scala di equivalenza fino a un massimo di 2 (800 euro). Si arriva a un massimo di 2,1 nel caso in cui nel nucleo familiare siano presenti componenti in condizioni di disabilità grave o non autosufficienza come definite ai fini Isee. Si può arrivare dunque a un massimo di 840 euro, cifra che non può essere oltrepassata anche in presenza di più componenti con disabilità Si prevede una spesa complessiva per il Rem nel 2021 di 1,52 miliardi.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.