“Bimbo di Napoli morto di tumore, Diego gli regalò l’ultimo sorriso”, il commovente racconto di Renica

maradona renica
"Bimbo di Napoli morto di tumore, Diego gli regalò l'ultimo sorriso", il commovente racconto di Renica
“Questa è la foto di Diego il grande uomo questo è quello che ho conosciuto io, che con me e De Napoli visitammo il reparto di oncologia di Napoli. Andammo a trovare i bambini malati. Uno di questi dopo 3 giorni venne a mancare ma Maradona gli regalò in quel giorno la maglia e lui il bimbo ebbe la forza di sorridere. Era il suo sogno conoscere il fuoriclasse, ovviamente non si vede l’immagine completa per privacy…ma che ne sanno..”. A raccontare un bel racconto di Maradona c’è l’amico di sempre Alessandro Renica, che continua sui social a difendere Diego dalla macchina del fango.

Renica  deluso per esclusione da murales 

Renica era appena uscito da una “delusione” particolare, dopo aver visto che non c’è tra i murales che rappresentano la storia del Napoli nel museo della mostra Maradona alla stazione della cumana di Napoli. C’è voluto tutto l’affetto dei tifosi per consolarlo ma ora una nuova amarezza.

Lo sfogo di Renica su Facebook

A corredo del cartello colorato Renica scrive su Facebook: “Continua la macchina del fango su Diego per audience …e gettoni a tutti ..lo ha confermato il nano Chiambretti.. sempre offese a Diego e basta come è possibile? Sono sciacalli e vengono pagati”. Il riferimento è alla puntata accesa di ieri su Italia1 di Tiki-Taka dove in particolare Filippo Facci si è distinto per aver parlato male di Maradona.

“Ufficiale, chiudo per sempre la mia visione di Mediaset. Basta a tutto c’è un limite”. Alessandro Renica è disgustato. L’ex libero del Napoli dei due scudetti e della coppa Uefa è attivissimo su Facebook da tempo e da quando è morto Maradona non fa che ricordarlo con filmati e aneddoti, piangendone la scomparsa. Dopo aver visto Tiki-Taka di ieri sera Renica ha postato sui social il suo messaggio con un cartello verde per sottolineare come fosse amareggiato per quello che si continua a dire sul Pibe.

 Filippo Facci contro Maradona

Filippo Facci, giornalista, a Tiki Taka su Italia 1 accende gli animi: “Ogni tanto vado a rivedermi le immagini su YouTube di Maradona, di cui non va trascurato quello che ha fatto in vita, dal gol con la mano con cui ha imbrogliato fino alla droga. Devo essere libero di dirlo. I napoletani possono anche offendersi, non mi interessa. Mughini dovrebbe scusarsi di cosa? I napoletani sono italiani”. Raffaele Auriemma: “Conservo i tuoi articoli, caro Facci, hai problemi con Napoli e i napoletani! Sei da TSO!”. Facci: “Ma se sono andato in vacanza a Napoli quest’estate!”. Gennaro Montuori: “Maradona ha fatto solo del bene, si deve solo vergognare signor Facci. Chi si crede di essere? Maradona veniva a mangiare a casa sua? Io ho fatto striscioni d’amore in tutta Italia!”. Ivan Zazzaroni chiosa: “In un momento delicato come quello della morte, i napoletani auspicavano che non si scindesse il Maradona giocatore dal Maradona uomo, tutto qui”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.