Omicidio Salvatore Astuto
Omicidio Salvatore Astuto

Omicidio poco fa a Napoli, ammazzato tra la folla Salvatore Astuto 47 anni. L’agguato è avvenuto in zona mercato vico Fico al Mercato. Indagano i carabinieri. La camorra apre il fuoco. Un uomo è caduto sotto i colpi di pistola tra i vicoli di Napoli, in vico Fico al Mercato. Si tratta di Salvatore Astuto, 47 anni, pregiudicato ucciso con almeno dieci colpi di pistola.

Pare che la vittima fosse vicina al clan Rinaldi, quindi la prima ipotesi degli inquirenti è che l’agguato sia stato portato a termine dagli esponenti della cosca rivale dei Mazzarella. Naturalmente si tratta di una prima ipotesi, tutta da confermare.

Omicidio Salvatore Astuto

Nel frattempo l’area dove è avvenuto l’agguato è stata delimitata per impedire alla folla di curiosi giunti sul posto di inquinare le prove. Inutili i soccorsi, la vittima era già deceduta quando è arrivata in ospedale. Troppo gravi le ferite riportate. Esplodi oltre 10 colpi di pistola.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che sono ‘a caccia’ di testimoni ed eventuali telecamere di videosorveglianza che possano aver ripreso l’agguato o la fuga del killer.

Pregiudicato ucciso in agguato al Mercato, Borrelli (Europa Verde): “Camorra senza freni non esita a sparare in pieno giorno tra la gente. Dopo sparatoria ai Quartieri ancora un’esecuzione in strada, servono misure urgenti per arginare la criminalità”

“Il brutale assassinio di un pregiudicato in vico Fico al Mercato, ucciso questo pomeriggio  senza pietà con dieci colpi di pistola, riapre dolorosamente il tema della sicurezza in città. Una camorra senza freni che non esita a sparare in pieno giorno, tra la gente. L’ennesima esecuzione in strada che sa di sfida allo Stato. La verità è che in diverse zone della città i clan tornano a spadroneggiare impunemente senza temere la presenza delle forze dell’ordine. Solo tre mesi fa, ai Quartieri Spagnoli, due lavoratori innocenti furono colpiti dalle pallottole di una stesa, anche stavolta in pieno giorno. Occorrono misure urgenti per arginare questa deriva di violenza cieca che quotidianamente mette a repentaglio la vita di onesti cittadini che hanno solo la sventura di camminare nel posto sbagliato al momento sbagliato”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.