Tremenda rissa a S. Antimo, carabinieri colpiti da bombola del gas e pugno in faccia

Tremenda rissa all’interno di un condominio a Sant’Antimo, schiaffi e pugni tra vicini di casa: il bilancio finale è 4 persone arrestate e due carabinieri feriti intervenuti per sedare la zuffa. I militari della locale tenenza hanno arrestato in flagranza per rissa aggravata e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale Antonio D.O., 43 anni; Giovanni D.O, 45 anni; Antonio B., 24 anni; Alfonso B., 32 anni.
Dalle indagini effettuate dai carabinieri, prontamente intervenuti sul posto, sembra che i vicini di casa abbiano dato vita ad una violenta colluttazione per futili motivi. La zuffa è avvenuta in un noto condominio di via Mazzini. Per sedare la rissa sono rimasti feriti anche due carabinieri, uno colpito con un pugno al volto e l’altro alla schiena da una bombola di gas (vuota) lanciata da uno dei soggetti. I due militari feriti sono stati curati presso l’ospedale di Frattamaggiore.