Stupro in Circum, il ricorso della Procura: «La ragazza si è difesa con un morso»

Il pm Curatoli e l’aggiunto, Falcone, scrivono nel ricorso per Cassazione che aveva scarcerato Alessandro Sbrescia, Raffaele Borrelli e Antonio Cozzolino che “La violenza c’è stata e che i tre indagati per il presunto stupro della circum vanno arrestati”. A riportarlo è Il Mattino (qui l’articolo).

Gli inquirenti -scrive il quotidiano- puntano anche su Cozzolino, il quale fa riferimento di un morso dato dalla ragazza a Borrelli. Dunque, dopo aver sentito questa testimonianza, i pm hanno chiesto alla Cassazione se neanche questo fosse stato possibile reputare violenza sessuale.

D’altra parte ad aumentare i dubbi è il fatto che due dei tre indagati si contraddicano a vicenda. Uno di questi, per tentare di sminuire quanto accaduto in quell’ascensore, sostiene di aver avuto un rapporto con la 24enne nella sua cameretta.