Tragedia al parco acquatico, bimbo di 4 anni muore in piscina

Varcaturo. Caos in piscina

L’hanno visto riverso a faccia in giù nell’acqua di una piscina per bimbi, ma ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile. Un bambino di 4 anni è morto per un possibile annegamento all’interno di ‘Mirabeach’, la zona delle piscine del parco di Mirabilandia a Ravenna. Il piccolo è stato notato dagli addetti al salvataggio verso le 15.30. Gli operatori del 118 sono intervenuti con una ambulanza ed un elicottero, ma il piccolo è deceduto prima dell’arrivo all’Ospedale di Ravenna. Sul posto per cercare di chiarire la dinamica dei fatti sono intervenuti i carabinieri.

Si attende l’analisi dei filmati delle due telecamere di sicurezza che puntano sulla zona dell’incidente, già acquisiti dalla magistratura, per ricostruire tutti i dettagli degli ultimi istanti di vita di Edoardo Bassani, il bimbo di Castrocaro (Forlì-Cesena) morto presumibilmente annegato attorno alle 16 di ieri in una delle piscine di ‘Mirabeach’ all’interno del noto parco giochi Mirabilandia di Ravenna. Secondo quanto finora ricostruito dai carabinieri coordinati dal Procuratore capo ravennate Alessandro Mancini, ieri
intervenuto di persona sul posto, il bimbo, accompagnato dalla madre, si trovava in una piscina per bimbi vicino a uno scivolo quando la donna gli avrebbe detto di attendere qualche istante fermo. Ma è a quel punto che il bambino, forse attratto da un’animazione in corso, è riuscito a raggiungere uno specchio d’acqua di un metro e dieci di profondità dove poi si è tuffato o è caduto. Il primo a notarlo a faccia in giù, e a intervenire, è stato un bagnino di salvataggio. Poi è arrivato anche il medico del presidio interno di Mirabilandia e quindi il 118 con ambulanza ed elicottero. Vani tutti i tentativi di rianimarlo: il decesso del piccolo è stato constatato
durante il trasporto all’ospedale di Ravenna