“NOI , CITTADINI DI UN RIONE DI SERIE B” . villaricca 2 in rivolta

VILLARICCA 2 _ Via Venezia: quartiere periferico di serie B. I residenti dicono basta. Vogliono garanzie. Fatti. “Stop con le promesse, sono tutti bravi a parole” tuonano gli abitanti del popoloso agglomerato. Ruderi da una parte, vecchi elettrodomestici in mezzo alla strada, traffico soffocato, strade disastrate, marciapiedi rotti. Villaricca2, terra di nessuno: a dispetto del nome, sembra proprio un quartiere abbandonato al suo destino. I residenti sono in rivolta e dopo anni di promesse da parte delle varie amministrazioni comunali che si sono succedute, non riescono più a vivere in queste condizioni. I cassonetti scarseggiano, i rifiuti in compenso abbondano, anzi strabordano.
Strade dissestate, poca illuminazione,fogne che non reggono, segnaletiche scadenti, criminalità in fortissimo aumento, nessuna scuola. Una zona dimenticata.
Martedì scorso è esplosa la rabbia. Quaranta mamme hanno bloccato Via Venezia per oltre due ore. Il traffico di cinque paesi dell’ hinterland giuglianese è andato in tilt. Via Venezia è infatti l’arteria di collegamento tra Qualiano e la zona dei Campi Flegrei. Lontanissima dal centro di Villaricca.
La tensione si è allentata all’arrivo di alcune volanti dei Vigili Urbani, dei poliziotti dell’UIGOS, di una pattuglia di carabinieri e del sindaco, Raffaele Topo . “Datemi tempo, sono stato eletto solo da due mesi –ha detto il primo cittadino rivolto alle mamme esasperate- ogni mercoledì alle 9:30 sarò qui in persona ad informarvi dello sviluppo dei lavori per la scuola, la strada e tutto il resto”. La situazione è tornata poi alla normalità.
Gli animi si sono riaccesi poi giovedì mattina. Una numerosa delegazione dei 5000 abitanti della zona ha incontrato presso il sagrato della chiesa “Oasi di N.S. della Speranza” il consigliere comunale di maggioranza Gaetano Casolare. “Le cose vanno fatte un po’ alla volta. Metteremo una nuova navetta per i ragazzi delle scuole. Sono solidale con voi. Sarò una spina nel fianco di Topo,ma ci vorrà un po’ di tempo”.
Quartiere degradato, Villaricca2, dalla storia decennale mortificata dall’abbandono e dalla criminalità, che ne ha fatto territorio di caccia, vuole reagire, vuole rispondere all’indifferenza delle istituzioni. Lo si legge dagli sguardi, lo si intuisce dalle parole dure dei dimostranti.
Il circolo villaricchese di Rifondazione Comunista, guidato dal segretario Angelo Messina, si è fatto portavoce dei problemi per “eventuali ulteriori iniziative di lotta per sensibilizzare forze politiche e sociali sui suddetti problemi”. Garante delle mosse amministrative sarà il “Comitato per Villaricca2” autocostituitosi proprio in occasione della protesta. Appuntamento a mercoledì con il sindaco.