Si torna a sparare a Napoli e ancora una volta è la occidentale della città teatro dell’ennesimo raid armato. Un uomo è stato infatti centrato all’addome nelle prime ore del mattino nella zona di Cavalleggeri d’Aosta: si tratta di Simone P., incensurato, portato d’urgenza al vicino ospedale San Paolo di Fuorigrotta con una prognosi di dieci giorni. E’ stato subito sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Il giovane, nonostante non vanti precedenti con la giustizia, viene però indicato da alcune informative delle forze dell’ordine come vicino a personaggi che orbitano nella mala flegrea. Ai poliziotti del commissariato San Paolo ha raccontato di trovarsi in strada quando improvvisamente è stato avvicinato da due persone che hanno esploso due colpi nei suoi confronti per poi scappare. Racconto che presenta parecchie lacune. La zona di Cavalleggeri dopo i blitz contro i Giannelli e l’indebolimento degli Esposito sembrerebbe entrato nel mirino dei Troncone che, secondo gli investigatori, da Fuorigrotta, avrebbero lanciato un’Opa sul quartiere. La zona dove il 27enne è stato colpito presenta alcune delle più remunerative piazze di spaccio dell’area occidentale: gli investigatori non escludono che il raid possa essere maturato nell’ambito di qualche regolamento di conti per il controllo degli affari illeciti nella zona.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.