Da Villaricca si era trasferito nel Lazio da diversi anni per lavoro, dove aveva intrapreso anche la carriera di politico. E’ mistero sulla morte di Antonio Dell’Omo, 40 anni, consigliere del Municipio di Labico, in provincia di Roma. Dell’Omo, nativo di Villaricca, prestava servizio come maresciallo capo nella stazione dei Carabinieri di Tor Tre Teste a Roma, ed è stato trovato senza vita a Foce Verde, frazione di Latina. Tra le piste seguite c’è quello del suicidio.

Il carabiniere, in servizio a Roma Tor Tre Teste, negli ultimi anni era impegnato anche politicamente e nel 2019 aveva ricevuto da ignoti minacce pesanti: una busta contenente dei proiettili.

Il 39enne, attorno alle 16.30, è stato notato dai pescatori sportivi presenti alla foce del canale Mascarello, a Foce Verde. Camminava nervosamente e parlava al cellulare. Gli stessi pescatori hanno poi sentito uno sparo e sotto al ponte che attraversa il canale hanno visto il corpo dell’uomo. Hanno dato l’allarme e al lido di Latina si è precipitato il personale del 118, che ha anche fatto arrivare un’eliambulanza, seguito da una pattuglia della Polizia. Inutili i soccorsi.

Dell’Omo potrebbe essersi tolto la vita con la pistola d’ordinanza. 

Prima di lavorare a Roma, il militare dodici anni fa aveva prestato servizio presso la stazione di Labico e nel centro romano a due passi dai Castelli e dal territorio pontino si era trovato talmente bene da decidere di stabilirsi lì. A Labico si era poi impegnato in politica, candidandosi a sindaco nel 2017 e venendo eletto consigliere comunale. Due anni fa aveva però anche subito una pesante intimidazione. Aveva ricevuto una lettera contenente dei proiettili e minacce di morte a lui e alla sua famiglia.

Sconvolti per l’accaduto il sindaco di Labico, Danilo Giovannoli, e tutta la politica locale. “Con grande rammarico  abbiamo appreso la brutta, bruttissima e inaspettata notizi. La prematura scomparsa del consigliere comunale Antonio Dell’Omo. Una notizia che lascia tutti molto scossi. Alla famiglia vanno le condoglianze dell’intera amministrazione comunale”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.