Blocco stradale in corso in questi minuti in via Santa Maria a Cubito, a Chiaiano, da parte di alcuni abitanti del rione popolare 504. Circa 50 persone, residenti in 3 diverse palazzine di via Emilio Scaglione, lamentano da ieri sera lo stop alla fornitura dell’acqua a seguito della rottura di una grossa conduttura idrica al momento non ancora riparata. Stanchi di questa situazione, i condomini hanno raggiunto nel pomeriggio la strada nei pressi della stazione della metropolitana mettendo al centro della carreggiata alcuni bidoni della spazzatura bruciando i rifiuti in essi contenuti e impedendo la circolazione delle auto creando un enorme disagio al traffico veicolare della zona.

In presidio in via Santa Maria a Cubito ci sono i carabinieri e agenti di polizia. «Avevano detto che avrebbero aggiustato già stamattina la perdita e invece continuiamo a essere senza acqua. Nel rione ci sono bambini, anziani, disabili che da ieri sera non possono lavarsi e con quello che sta succedendo con la pandemia temiamo per la nostra salute: è una vergogna» dicono, decisamente adirati, gli abitanti in protesta nell’area di via Santa Maria Cubito. «Se non risolvono la situazione, bloccheremo pure la stazione del metro» aggiungono i residenti. Ad avere pertinenza al rione popolare 504 risulta essere la Napoli Servizi, la municipalizzata del Comune deputata a garantire gli interventi di manutenzione. «Sto sollecitando da ore la Napoli Servizi e la giunta municipale ad attivarsi per consentire la riparazione del tubo e il ripristino dell’acqua, ma finora non è successo nulla. È inconcepibile che ancora non si sia intervenuti» afferma il consigliere dell’Ottava Municipalità Rosario Palumbo.

L’intervento di riparazione del guasto

Questa mattina, anche su sollecitazione della giunta dell’Ottava Municipalità, i tecnici della Napoli Servizi sono sul posto per riparare la tubatura danneggiata e il ripristino del basolato. In una nota inviata alla direzione di Napoli Servizi, all’Assessorato al Patrimonio retto da Alessandra Clemente, al Capo di Gabinetto del Comune di Napoli e al Capo di Gabinetto del Comune di Napoli, il presidente della Municipalità Otto Apostolos Paipais e gli assessori hanno chiesto un “intervento ad horas” e “adeguati interventi risolutivi”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.