Bastoni, coltelli, bottiglie di vetro spaccate: due bande si affrontano avanti l’anfiteatro

(Immagine di repertorio - archivio InterNapoli)

Immaginate la scena: una sera di fine estate, un anfiteatro di epoca romana, l’ora dell’aperitivo. Un quadretto – se così si può definire – ideale per trascorrere del tempo in giro. Poi, bastoni, coltelli e violenza. Siamo a Santa Maria Capua Vetere, oramai tutti sono rientrati dalle vacanze. E’ tempo di racconti, di condivisione. Le strade si popolano di gente, si qualsiasi età. Però, non tutti hanno intenzione di rilassarsi e di godersi l’aria fresca della sera. Un frastuono richiama l’attenzione di molti. Qualcuno indica il piazzale antistante l’anfiteatro romano. Una voce spiega cosa sta accadendo, lapidaria. Due bande si stanno affrontando a viso aperto, molti sono armati. Effettivamente, le armi sono un particolare ricorrente nelle descrizioni di molti testimoni. Coltelli, bastoni, bottiglie frantumate. E, poi, botte da orbi. Fino all’arrivo dei Carabinieri. Le forze dell’ordine stanno indagando per capire cosa sia successo realmente.