24.5 C
Napoli
venerdì, Maggio 24, 2024
PUBBLICITÀ

Blitz contro i Sorianiello, casse del clan vuote e le lamentele delle mogli dei ras:«Questo mi sposta i nervi»

PUBBLICITÀ

Un clan sì forte ma costretto a dover fronteggiare gravi problemi economici come emerso dall’ultima operazione che ha smantellato il gruppo Sorianiello della 99. Difficoltà già emerse in un precedente provvedimento in cui erano presenti diverse intercettazioni alcune delle quali indicative della situazione finanziaria del clan. Alcune di queste conversazioni sono state captate dalle forze dell’ordine all’indomani dell’agguato costato la vita ad un cittadino nigeriano, ‘reo’ di aver rubato della droga dalla piazza del gruppo (leggi qui l’articolo). Significativa una conversazione tra Raffaele Caprio e la moglie. Alcune settimane dopo il suo arresto il tribunale del Riesame respinse il ricorso presentato dai suoi legali (leggi qui l’articolo). In queste conversazioni Caprio appare gasato per quello che ha commesso, non la pensa così la moglie che lo redarguisce per il suo comportamento considerato troppo ‘leggero’ paventandogli le conseguenze delle sue azioni:«Ti rendi conto di quello che hai fatto? No, non ti rendi conto. Mica sei andato a giocare con le costruzioni?». Le giustificazioni dell’uomo non servono a placare la preoccupazione della donna che rincara la dose:«Sai che dovevano fare? Sei sceso a fare una cosa per me, dovevano mettersi la mano in tasca e dirti, tiè qua stanno 500 euro».

Le lamentele contro la gestione delle casse del clan Sorianiello

L’insoddisfazione della donna emerge anche nell’ultima ordinanza che ha azzerato il gruppo della ’99’. La donna manifesta la sua insoddisfazione alla moglie di Alfredo Sorianiello per l’irrisorio stipendio percepito dal marito in un periodo in cui il clan deve fronteggiare gravi difficoltà economiche per il pagamento delle ‘mesate’ ai carcerati. Al centro delle lamentele della donna la gestione di Giuseppe Mazzaccaro, peraltro cugino dello stesso Caprio:«Io gli dissi a tuo fratello, senti tu stai ancora in tempo prima che succedono cose grosse e lui disse, no a me quelli mi hanno salvato e non esiste che possa abbandonarli…. allora io dissi però a me non farmi fare la zingara, voglio fare la signora se no vengo a farmeli io gli anni di carcere perchè dietro di te non verrà nessuno perchè parliamoci chiaro se mio marito va in carcere a me chi me li da i soldi per il pigione? Dove sta scritto che questo bell e buon deve essere arrestato giù alla piazza? A me questo mi sposta i nervi, tu in mezzo alla piazza ci devi mettere gli scemi».

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

La Rai blinda Stefano De Martino: contratto pluriennale e programmi in prima serata

Secondo i nuovi accordi della Rai al centro dei cambiamenti non ci sarà solo Sanremo con Carlo Conti: Nuovo...

Nella stessa categoria