Bonus sociale su bollette luce, gas e acqua: anche alle famiglie col Reddito di Cittadinanza

Bonus sociale su bollette luce, gas e acqua: anche alle famiglie col Reddito di Cittadinanza

Bollette elettricità, gas e acqua, da diversi anni è possibile, per chi ha un basso reddito, accedere al bonus sociale per ottenere una riduzione sulle bollette. A spiegare la facilitazione messa su dall’esecutivo è l’Unione nazionale dei consumatori in una nota. Il bonus sociale (bonus elettrico e gas, bonus sociale idrico e bonus rifiuti) è, sostanzialmente, uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose.

A chi tocca

Il bonus è previsto dunque per i nuclei familiari in condizioni di disagio economico e fisico e per i nuclei familiari numerosi. Per famiglie con ISEE non superiore a 8.265 euro. Quelle con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro. Per i titolari di Reddito di Cittadinanza (Rdc) o Pensione di cittadinanza (Pdc).

Riconoscimento automatico dei Bonus Sociale

L’autorità di regolazione per energia reti e ambienti ha da poco pubblicato sul proprio sito web un documento.  Illustra gli orientamenti  in merito alle possibili modalità di funzionamento del sistema di riconoscimento automatico dei bonus sociali nazionali. L’obiettivo è quello di garantirne l’erogazione a tutti gli aventi diritto senza la necessità, per questi ultimi, di presentare apposita istanza di ammissione.

In particolare, il documento esamina “il ruolo dei diversi soggetti istituzionali e degli operatori delle filiere interessate nel processo di riconoscimento automatico dei bonus, i flussi informativi conseguentemente necessari tra questi soggetti e, da ultimo, i processi attraverso i quali può realizzarsi l’attribuzione automatica delle agevolazioni ai nuclei familiari aventi titolo”.

Cos’ è 

Il bonus sociale è uno sconto sulla bolletta. Introdotto dal governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico, per assicurare un risparmio. Uno sconto, dunque, sulla spesa per l’energia elettrica, il gas e l’acqua alle famiglie in condizione di disagio economico. E per quanto riguarda il bonus elettricità anche per chi ha familiari con problemi fisici che li costringono ad utilizzare delle apparecchiature elettromedicali e, quindi, a consumare di più.

Il bonus è previsto per situazioni di disagio economico e per gravi condizioni di salute. Disagio fisico dovuto a casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature mediche alimentate con l’energia elettrica indispensabili per il mantenimento in vita. Possono accedere al bonus – anche i titolari del reddito di cittadinanza, in base alla legge 28 marzo 2019, numero 26, anche se la soglia isee è superiore a 8.265 euro.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.