Condannato a morte dal tumore, sposa la fidanzata poi Dustin Snyder perde la vita

È riuscito a coronare il suo sogno d’amore. A sposare l’amore della sua vita. Poi se n’è andato. È morto Dustin Snyder, il 19enne di Valrico, Florida, la cui storia era stata raccontata da tutti i media americani. A gennaio Dustin, malato terminale, aveva sposato la sua compagna di scuola Sierra Siverio.I due giovanissimi si erano innamorati sui banchi di scuola, poi la malattia di Dustin, un sarcoma. La diagnosi non lascia scampo: a Dustin resta pochissimo da vivere. Un mese, gli dicono a gennaio. Ed è allora che decide che non può più aspettare, che deve sposare la ragazza che ama, Sierra, che ha due anni in più di lui. Tutti si uniscono, raccolgono fondi per pagare vestiti, festa e fiori. In quattro giorni viene organizzato il matrimonio, il giorno più felice nel dramma di Dustin. Le immagini di questi due giovanissimi, innamorati e divisi da un destino terribile, fanno il giro del mondo.

Dustin aveva scoperto di essere malato a giugno del 2016, poco prima di compiere 18 anni. Il tumore sembrava essersene andato, poi a dicembre 2017 la diagnosi che non lasciava scampo: «Ha voluto sposare la donna che era stata al suo fianco per tutte quelle notti insonni, pur sapendo che stava per morire» ha detto la sorella del giovane.

Dustin aveva scoperto di essere malato a giugno del 2016, poco prima di compiere 18 anni. Il tumore sembrava essersene andato, poi a dicembre 2017 la diagnosi che non lasciava scampo: «Ha voluto sposare la donna che era stata al suo fianco per tutte quelle notti insonni, pur sapendo che stava per morire» ha detto la sorella del giovane.