Ieri mattina, a seguito del ricovero del sacerdote e segretario del cardinale Crescenzio Sepe, don Giuseppe Mazzafaro, trasferito dall’ospedale del Mare in terapia sub intensiva al Cotugno, anche l’arcivescovo di Napoli è stato sottoposto all’esame del tampone. Con lui, le suore ed alcuni altri collaboratori della Curia di Napoli costretti all’isolamento. Le analisi sono state affidate al laboratorio dell’ospedale San Paolo e in serata hanno dato tutte esito negativo (prodigio di inconsueta rapidità, a proposito dei ritardi che si accumulano per giorni nell’attesa di conoscere i risultati degli esami). Il presidente della Regione De Luca ha avuto un breve colloquio telefonico con Sepe, nel corso del quale lo ha incoraggiato a superare presto questo momento di difficoltà. Da Largo Donnaregina, inoltre, hanno fatto sapere che il cardinale non avverte alcun sintomo influenzale e che ha lavorato nel suo studio come fa tutti i giorni.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.