Dimesso per mancanza di posti nonostante il Covid. E’ la denuncia di Maddalena Capozzi, figlia di Raffaele, dipendente comunale di Melito e fratello dei noti cantanti Mario Trevi e Franco Moreno. Secondo quanto raccontato dalla figlia dell’uomo, l’episodio si è verificato nell’ospedale di Frattamaggiore dove il dipendente comunale è ricoverato.

“Mio padre è cardiopatico, nel passato ha avuto un infarto e una delicata operazione al cuore, anni fa è stato ammalato di tumore. E’ stato portato in ospedale con l’ambulanza perché si è sentito male, è ricoverato da giorni nella sub intensiva e non abbiamo ricevuto notizie, poi ci arriva una telefonata e ci dicono che lo vogliono dimettere per mancanza di posti”. Una richiesta che la famiglia respinge, chiedendo che il signor Capozzi sia dimesso solo quando fuori pericolo. “La salute del mio papà va tutelata, la sua malattia non può essere gestita a casa. Sono qui e non mi muovo, dopo le mie proteste e denunce spero esca un posto letto per mio padre. Sono fiduciosa ma vedo poca umanità a gestire questa sofferenza”, ha concluso la figlia.

A denunciare l’accaduto anche Franco Moreno, fratello del paziente, che in una diretta ha chiesto la massima condivisione della vicenda. “Deve uscire solo quando sarà guarito”, ha ribadito il noto artista.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.