Il bollettino di oggi in Campania
Il bollettino di oggi in Campania

Aumentano i nuovi positivi ma resta stabile la curva dei contagi da Coronavirus in Campania: oggi il virus fa registrare 2.068 positivi su 20.766 tamponi molecolari esaminati, 23 in più di ieri con 354 tamponi processati in meno. In percentuale, significa che è positivo il 9,96% dei test, poco più di ieri quando l’indice di contagio era al 9,68%. Di tutti questi nuovi contagiati, 1.365 sono asintomatici e 703 presentano sintomi in un bollettino che però non tiene conto dei casi identificati con test antigenici rapidi.

Covid: Campania, parte il “passaporto vaccinale”

Sono state consegnate 170.000 card di avvenuta vaccinazione al personale sanitario della Campania che ha completato la somministrazione con la seconda dose. Sono circa 4 milioni le card di “passaporto vaccinale” già ordinate e saranno consegnate a tutti i cittadini vaccinati.

“L’obiettivo – ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca – è utilizzare tale certificazione per rilanciare interi settori economici, in particolare il comparto turistico, cercando di legare la straordinaria offerta dei nostri territori alla certificazione di immunità degli operatori del settore”.

Covid: riapertura parziale dei mercati, ecco l’ordinanza

Ok della Regione alla riapertura dei mercati limitatamente alla vendita dei soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici a partire da domani, e fino al 5 aprile. Ai Comuni l’onere di adottare misure adeguate a controllare gli accessi e il deflusso della clientela.

E’ quanto prevede, a parziale modifica dell’ordinanza n.10 del 21 marzo 2021, l’ordinanza regionale n.11 firmata oggi dal Presidente della Campania Vincenzo De Luca.
Di seguito uno stralcio del provvedimento: “Fermo il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio – ivi compresi quelli rionali e settimanali – disposto dall’art.45 del DPCM 2 marzo 2021, sul territorio regionale le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici in prossimità o all’interno di aree mercatali sono consentite subordinatamente all’adozione da parte dei Comuni di piani di sicurezza finalizzati a regolare e controllare gli accessi e il deflusso alle aree mercatali attraverso percorsi separati, ad evitare assembramenti e ad assicurare il rispetto dei protocolli di sicurezza.

L’ordinanza n.10 del 21 marzo 2021 resta confermata per quanto non previsto nel presente provvedimento. Le violazioni delle disposizioni della presente ordinanza – si sottolinea nel provvedimento – sono punite con il pagamento, a titolo di sanzione amministrativa, in conformità a quanto previsto dall’articolo 4, comma 1, del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito con modificazioni dalla legge n.35 del 2020 e ss.mm.ii. Nei casi in cui la violazione sia commessa nell’esercizio di un’attivita’ di impresa, si applica altresi’ la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attivita’ da 5 a 30 giorni”. Sanzione raddoppiata in caso di reiterata violazione.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.