Covid, chiude un’altra scuola in provincia di Napoli: 1200 studenti a casa

Sono circa 1200 gli studenti del Liceo Albertini di Nola che sono restati a casa dopo la positività di 3 bidelli ed un amministrativo. Intervistata da Il Mattino, la preside dell’istituto è già intervenuta sui casi Covid: «Gli uffici resteranno aperti anche se con personale ridotto per via dei contagi e delle misure di contenimento del Covid. Oggi procederemo anche nella consegna dei primi computer portatili di ultima generazione agli alunni delle quinte che ne hanno fatto richiesta. In tutto sono 130 devices e li utilizzeremo per non lasciare nessuno indietro. La nostra priorità è proteggere la salute dei nostri ragazzi ma anche fare in modo che il percorso di crescita culturale non subisca rallentamenti». Per quanto riguarda la ripresa delle lezioni, invece, al momento la data prevista è quella del 20 ottobre.

Maestra positiva al Covid, scuola chiusa d’urgenza nel Napoletano [Articolo del 7 ottobre]

«Come comunicato dal Dirigente scolastico è risultata positiva un’insegnante del plesso Parco Nana, scuola dell’infanzia Custra». Ad annunciarlo è il sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo che aggiunge. «La scuola è stata per il momento chiusa e siamo in contatto con l’Asl per attivare i protocolli previsti dalla legge. Come vedete il momento è delicato, evitiamo allarmismi con la consapevolezza di adottare tutte le misure necessarie a tutela della salute pubblica». Chiaramente adesso scatteranno la quarantena per i contatti più stretti, alunni compresi, e di tamponi. La scuola riaprirà per le altre classi dopo la regolare sanificazione dei locali.

Chiuse 2 scuole per covid a Marano, bambino positivo in classe a Bacoli

Chiuse 2 scuole per covid a Marano, bambino positivo in classe a Bacoli. Oggi il sindaco Rodolfo Visconti ha disposto la chiusura di due scuole a Marano. Il primo cittadino ha firmato l’ordinanza per la scuola media Massimo D’Azeglio e il plesso Torre Caracciolo dell’Istituto Comprensivo Darmon. Il provvedimento di chiusura scadrà l’undici ottobre.

Anche il sindaco Josi della Ragione ha comunicato il provvedimento per una scuola  Bacoli: “Un alunno della scuola Paolo di Tarso, sede centrale, è risultato positivo al coronavirus. Il bambino ha la febbre e, da quando ha manifestato sintomi, è rimasto a casa. Ho informato il dirigente scolastico che, come da protocollo, ha provveduto nel pomeriggio a sanificare i locali della struttura didattica. Inoltre, in sinergia con l’Asl, si sta provvedendo a contattare tutti gli studenti e gli insegnanti della classe I E, per cui è stato disposto il tampone e l’isolamento domiciliare. Quindi, precauzionalmente, la classe resterà in isolamento”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.