Napoli. Positivo al Covid beccato a girare a bordo di un’auto senza assicurazione

napoli positivo covid strada
Foto di repertorio

Positivo al Covid beccato a girare a bordo di un’auto senza assicurazione. Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Garibaldi fermavano un’auto il cui conducente è risultato positivo al Covid-19. Gli operatori denunciavano il 45enne per aver violato l’isolamento obbligatorio e sanzionato perché il veicolo su cui viaggiava era privo di copertura assicurativa è stato sottoposto a sequestro.

VIOLAZIONE DELLE NORME COVID, DOVEVA ESSERE AGLI ARRESTI DOMICILIARI

Stanotte, inoltre, i poliziotti nel transitare in via Sanità hanno intimato l’alt a una persona a bordo di un’auto che circolava con i fari spenti e che, alla loro vista, si é data alla fuga. Dopodiché ne è nato un lungo inseguimento conclusosi in vicoletto San Gennaro dei Poveri dove l’uomo è stato raggiunto e bloccato. Gli operatori hanno accertato che si era allontanato dal proprio domicilio dove è sottoposto al regime degli arresti domiciliari per truffa. A.T. è stato denunciato per evasione e sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19. Il 29enne circolava con veicolo privo di copertura assicurativa e dei documenti di circolazione.

Ieri gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato e i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza con la Polizia Locale e i  Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, con il supporto di personale del IV Reparto Mobile, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nell’area di Porta Nolana e nelle strade limitrofe.
In piazza Nolana gli operatori hanno identificato sette stranieri di diverse nazionalità e, con il supporto di personale del locale Gabinetto di Polizia Scientifica e dell’Ufficio Immigrazione, hanno denunciato per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato un 45enne tunisino irregolare sul territorio nazionale ed un 22enne gambiano per resistenza a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.
Sono stati altresì controllati 18 esercizi commerciali tra via Diomede Marvasi e via Carriera Grande, cinque dei quali sono stati sanzionati e chiusi perché non rientravano tra le categorie autorizzate dall’ultimo DPCM.
Infine, dieci persone sono state sanzionate per inottemperanza alle misure anti Covid-19.