E’ bufera sul sindaco di Genova: “Uccidevo i gattini e le loro mamme. Sterminerei anche i cani”

“Io da bambino – avrebbe detto il sindaco di Genova Marco Bucci durante una riunione di giunta – prendevo i gattini appena nati, li chiudevo in un sacchetto e li affogavo. E le mamme che non riuscivo a prenderle, le infilzavo con le stecche degli ombrelli, per ucciderle. In più, fosse per me, sopprimerei tutti i cani“. Battuta di cattivo gusto o racconto di un’infanzia segnata dal sadismo? E’ quello che si sono chiesti i cittadini genovesi dopo che oggi questa notizia ha preso le prime pagine di quasi tutte le testate.

Attraverso il suo portavoce il sindaco Bucci, come riportato da ‘Repubblica’, fa sapere che “la frase non corrisponde al vero. Chi l’ha riferita ha estrapolato e interpretato una frase dal contesto di una conversazione”. In ogni caso il sindaco ha mal digerito l’uscita della notizia, dichiarando durante un’altra riunione di giunta di avere le idee chiare su chi fosse a spifferare le notizie alla stampa.