Elezioni Giugliano. Assembramenti, risse, denunce di scambio di voto e sezione chiusa: prima giornata di voto nel caos

Tensioni a Giugliano per le elezioni

Assembramenti all’esterno della casa comunale per il ritiro delle tessere elettorali, zuffa in un seggio tra elettori, una sezione chiusa per un malore, denunce di compravendita di voti e infine la foto di un voto pubblicata su un profilo Instagram. Nella prima della due giorni di votazioni è successo davvero l’impensabile a Giugliano, dove sono in corso le elezioni per il rinnovo della carica di sindaco e del consiglio comunale.

Il caos è iniziato già dalla mattina con un assembramento di persone all’esterno del Municipio per il ritiro della tessera elettorale. Decine e decine di elettori che non hanno ricevuto la tessera o l’hanno smarrita si sono accalcati, anche senza mascherina, fuori il Comune. Una situazione paradossale, denunciata anche dai 4 candidati sindaco. Le operazioni di voto nelle varie sezioni cittadini si sono svolte abbastanza regolamente, almeno fino a tardi pomeriggio quando l’affluenza è aumentata. Nel seggio di via Bartolo Longo alcuni cittadini sono arrivati alle mani per la precedenza su chi dovesse entrare per prima. Sono dovuti intervenire polizia e carabinieri per sedare gli animi.

Attimi concitati all’esterno del plesso di via Pigna dove il candidato sindaco del centrodestra Giuseppe Pietro Maisto ha denunciato una presunta compravendita di voti. Anche in questo caso sono intervenute le forze dell’ordine.

Altri due casi allarmanti sono avvenuti nel plesso di Lago Patria, dove per alcune ore è stato chiuso per sanificazione una sezione elettorale dopo che uno scrutatore si era sentito male, e in via Quintiliano, dove un segretario di seggio si è dimesso poichè venuto a contatto stretto con un familiare risultato positivo al Covid. Anche in questo caso se ne stanno occupando le forze dell’ordine.

Infine c’è il caso della candidata al consiglio comunale che ha pubblicato la foto su Ig

Elezioni Giugliano. “Grazie per la fiducia”, candidata pubblica foto del voto su Instagram: scoppia il caso