Furto di corrente da 65 mila euro ad Acerra, scoperto ‘pezzotto’ in panetteria

furto corrente
Foto di repertorio

I carabinieri forestali della stazione di Marigliano hanno arrestato per furto di energia elettrica il titolare di un panificio di Acerra. Secondo quanto accertato dai militari col supporto di personale Enel, l’imprenditore aveva manomesso il contatore con un magnete che riduceva la rilevazione dei consumi dell’89%.

I tecnici hanno stimato che l’uomo – 49enne incensurato del posto – aveva sottratto alla società di fornitura ben 65.800 euro di energia elettrica. Sottoposto ai domiciliari l’uomo è stato giudicato nelle aule del Tribunale, l’arresto convalidato.