[VIDEO]. Napoli, va al ristorante e ruba un termoscanner: beccata dalle telecamere

Furto termoscanner ristorante Napoli
Le immagini del furto del termoscanner nel ristorante Napoli

Ha atteso che la cassiera si allontanasse, si è guardata intorno e, non vedendo altri dipendenti, ha allungato le mani sul termoscannaer infilandolo nel suo zaino. Peccato per lei che, quel furto dal valore di una ventina di euro, sia stato immortalato dalle videocamere di sorveglianza. Queste, puntate sul bancone all’entrata del negozio, hanno registrato tutte le fasi. Poco dopo, infatti, il locale ha pubblicato il video su Facebook scrivendo: “Signora, forse quel termoscanner non le appartiene…“.

Il furto è avvenuto in un ristorante giapponese della zona di Santa Lucia, a Napoli. Orario e giorno sono ricavabili dal filmato: 5 luglio alle 21.49. Dalle immagini, è possibile anche decifrare il modo in cui la donna ha messo a segno il furto. Dopo aver pagato, la cassiera le consegna lo scontrino. Lei si sfila lo zaino per posare il borsellino e, approfittando di una distrazione della dipendente, allunga le mani su uno dei termoscanner appoggiati accanto alla cassa, alza i due caschi che ha appoggiato a terra ed esce tranquillamente col suo cane al guinzaglio.

L’autrice del gesto, fanno notare alcuni clienti nei commenti sotto il video, potrebbe essere facilmente individuata. I locali sono infatti tenuti, per legge, a tenere una lista dell’elenco dei clienti per almeno 14 giorni. Basterebbe così fare qualche controllo incrociato per risalire all’identità della donna.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.