12.9 C
Napoli
giovedì, Gennaio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Per i giudici, “spaccia per necessità”: rimesso in libertà immigrato gambiano


«Vendere droga è la sua sola fonte di sostentamento e lo spaccio appare l’unico modo per mantenersi. Il dato ponderale (5 pastiglie di ecstasy) è molto contenuto. E non consentono la custodia cautelare in carcere visti i limiti di pena previsti dall’articolo 73, comma 5 della legge 309 del 1990». Con questa motivazione, in breve, i giudici del Tribunale di Milano che si sono occupati del caso del cittadino gambiano, hanno deciso per la scarcerazione. Buba C., questo il nome dell’arrestato, è recidivo. La sua situazione si era complicata dopo i primi controlli, dopo il fermo. Ai terminali è risultato espulso dalla Svizzera e con precedenti per spaccio.

Inoltre, ci sarebbero delle irregolarità sulla validità dei suoi documenti di riconoscimento. Tuttavia, la sua posizione è particolarmente disagiata, dato che lo spaccio è la sua unica forma di sostentamento. Ragion per la quale, non si può procedere con la detenzione del cittadino gambiano ma solo con l’allontanamento dai comuni della Provincia di Milano.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Finti test positivi venduti a 1000 euro, scoperto un altro scandalo in Italia

Mille euro in contanti per ottenere un certificato di falsa positività e, terminata la quarantena, avere il Super Green pass senza vaccinarsi. La...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria