Giugliano continua a sognare: la squadra vince in rimonta negli ultimi 2 minuti ed è terzo

Chi se lo aspettava! Ad un certo punto sembrava tutto finito, con il Giugliano che inesorabilmente avrebbe subito la seconda sconfitta casalinga ma nel calcio nulla è scontato fino al fischio finale: al 92’ i Tigrotti sono sotto 1-2, al 94’ il Giugliano esce vittorioso dal campo per 3-2 agganciando l’FC Messina al terzo posto, avversario della prossima partita al De Cristofaro.
Andiamo per gradi: Massimo Agovino, ancora squalificato, deve fare ameno di Liccardo e Carbonaro per squalifica, di Caso Naturale, Ragosta e Orefice per problemi fisici e si reinventa l’attacco lanciando dal primo minuto il neo acquisto Filogamo.
Primi 20’ molto buoni per la squadra di casa ma al 33’ Achik trova un gol pazzesco da 30 metri che porta in vantaggio i calabresi. Il pareggio arriva al 41’ grazie ad una trovata di Tommaso Manzo che si fa tamponare in area di rigore; dal dischetto Esposito è una sentenza e pareggia i conti.
Nella ripresa inevitabile il cambio di assetto per il Giugliano a causa della doppia ammonizione di Logoluso. I ragazzi sentono la botta e il Roccella avanza, trovando il vantaggio con gol di Perkovic che si inserisce al 30’. Sembra finita la partita ma prima La Ferrara con un gol a volo su cross dalla sinistra e poi azione personale di Esposito su assist di Rosario Di Girolamo regalano i tre punti al Giugliano. L’ex bomber del Napoli ci regala anche una chicca nel dopo partita: “Non è per presunzione, sul 2-2 avevo detto a Rosario di darmi palla che avrei segnato e così è stato. Mi piace fare gol pesanti, nella mia carriera li ho sempre fatti”. Avanti così Tigrotti.
Giugliano 1928: Mola, Micillo, Mennella, Tarascio, Impagliazzo, Di Girolamo, Logoluso, D’Angelo (8′ st Del Prete) Esposito, Manzo (31′ st La Ferrara), Filogamo.
A disp.: 12 Simoncelli, 13 Riccardis, 14 Miranda, 15 D’Ausilio, 16 Otranto, 17 Del Prete, 18 Nebula, 19 La Ferrara, 20 Dublino
All.: Vincenzo Supino (Massimo Agovino squalificato)
Roccella: Scuffia, Mbaye, Malerba, Suraci, Liviera, Sangarè, Kamara, Faiello, Perkovic, Leveque, Archik
A disp.: 12 Margherito, 13 Gioia, 14 Riitano, 15 Capellini, 16 Spagnulo, 17 Amato, 18 Pascuzzi, 19 Pietanesi, 20 Gomez.
All.: Francesco Galati
Arbitro: Nicolo’ Dorillo di Torino
Assistenti: Marco D’Ottavio di Roma 2 e Rocco Aceti di Cassino
Ammoniti: Logoluso, Impagliazzo, Tarascio, Esposito (G) ; Mbaye (R)
Espulso: Al 16′ st Logoluso (G) per doppia ammonizione ed al 41′ Faiello (R) per espulsione diretta
Reti: 33′ pt Achik (R), 41′ pt rig. Esposito (G), 30′ st Perkovic (R), 47′ st La Ferrara (G)
Note: Spettatori: 1000 circa