Giugliano stalker
Giugliano. L'orribile vicino di casa: sputi, offese e atti osceni contro una donna dopo la morte del marito

Non solo doveva sopportare il dolore per il marito defunto, ma anche la persecuzione del suo vicino di casa. La donna ha vissuto un vero e proprio incubo, che per fortuna ha trovato fine grazie all’intervento dei carabinieri di Giugliano che hanno arrestato il 44enne. E’ finito in cella per atti persecutori.

Minacce e atti osceni a Giugliano

Il 44 enne, che perseguitava la vittima rivolgendole frasi offensive, minatorie e talvolta sputandole addosso.
In altre occasioni l’uomo si era mostrato in slip nel cortile condominiale, facendosi vedere dalla ittima mentre si masturbava.
La donna, di Giugliano, era stata costretta, anche per evitare che l’uomo provasse ad entrare in casa, ad installare un impianto di videosorveglianza che aveva registrato, in più di un’occasione, l’uomo mentre gettava dell’urina sulla biancheria stesa.

Il perdurante stato di ansia ha finalmente convinto la donna a rivolgersi ai carabinieri che hanno tratto in arrestato lo stalker.

L’arrestato è stato rinchiuso al carcere di Poggioreale dai carabinieri di Giugliano.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.