Non una rapina-trappola ma una vera e propria vendetta quella messa a segno nei confronti di Giuseppe, il 19enne di Melito finito in ospedale dopo essere stato picchiato. Agli inquirenti ha denunciato di aver preso un appuntamento con una ragazza sconosciuta via social ma che sul posto si sarebbero presentati 5 balordi che lo hanno aggredito, picchiato e rapinato del cellulare a Scampia.

Dopo qualche ora, però, emergono dettagli che potrebbero far cambiare le carte in tavola. Pare infatti che il ragazzo vittima dell’aggressione abbia fatto uno sgarro e per questo sarebbe stato punito in malo modo. Per picchiarlo sarebbe stata inscenata la trappola con la finta chat. Ma anche su questo i carabinieri stanno facendo accertamenti. L’unica cosa certa è che a sporgere denuncia ai carabinieri della stazione di Scampia è stato Maurizio, il papà di Giuseppe, ora ricoverato al Cardarelli dopo il pestaggio subito. Spetterà ai militari ricostruire bene la vicenda dai contorni molto oscuri.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.