Pistola in faccia e via con l’incasso del supermercato a Grumo: rapinatori in manette dopo poche ore. I carabinieri della stazione di Grumo Nevano hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 20enne incensurato di Cesa e un 33enne di Sant’Antimo già noto alle forze dell’ordine.

Gravemente indiziati di concorso in rapina aggravata, i due avevano – nel pomeriggio di ieri –  rapinato un supermercato in Corso Cirillo. Travisati da casco integrale e mascherina chirurgica, hanno puntato una pistola contro i dipendenti e portato via dalle casse 2300 euro circa e alcuni buoni pasto. I carabinieri accorsi sul posto hanno immediatamente avviato le indagini per risalire ai responsabili.

Grazie all’analisi delle immagini di video-sorveglianza, i carabinieri hanno rapidamente identificato gli autori e durante la perquisizione che ne è seguita rinvenuto anche la pistola scacciacani e gli abiti utilizzati per il colpo. Il 20enne è stato sottoposto ai domiciliari, il complice è in carcere: sono entrambi in attesa dell’udienza di convalida.

Pubblicità