“Guardare i nostri panni sporchi” il caposala della Sonrisa difende Tony e Tina

Il matrimonio tra Tony Colombo e Tina Rispoli è ancora al centro delle polemica a Napoli. Ieri il caposala dell’Hotel La Sonrisa ha pubblicato un lungo post su Instagram: “Di solito non esprimo le mie opinioni su casi avvenuti nel mio lavoro o nella trasmissione alla quale prendo parte, ma stasera, (dopo una giornata di lavoro e consultandomi con Ferdinando) avendo visto ed udito di tutto e di più ho bisogno di esprimere il mio punto di vista.
Per un attimo sono stato catapultato indietro di sei anni, quando per un colpo di fortuna abbiamo avuto il piacere di farci conoscere attraverso il programma “Il boss delle cerimonie” al di fuori della Campania. Fummo maltrattati, umiliati, derisi, scherniti, mortificati..insomma fu un brutto periodo. Io fui uno dei pochi a combattere per il nostro buon nome, eravamo tutti scossi, addirittura una “interrogazione parlamentare” !! Tutto questo per cosa? ” Perché noi napoletani non siamo così” Giovedì scorso abbiamo festeggiato le nozze di @tonycolomboetinarispoli e ho rivisto la stessa scena…si é scatenato un putiferio con parole offensive, cattiverie, insinuazioni..con quale colpa?? Aver organizzato una mega festa con amici e colleghi. Certo che se erano attori non faceva questo effetto. Il neomelodico invece non é schic , la serenata ( con tanto di autorizzazione) é da cafone, la neosposa é vedova di un boss, é troppo grande ecc. ecc. Ma scusate, se si chiamava Madonna faceva tendenza, vero? Io credo che dobbiamo iniziare a guardare i nostri “panni sporchi” anziché pensare agli altri..perché la vita é una ruota, passa il tempo ma verrà a chiedere il conto. Quindi, Vogliamoci bene..non perdiamo tempo in queste cose ma operiamoci per fare e dire qualcosa di buono. @tonycolombotv vivrà la sua vita serenamente anche con tutte queste chiacchiere. Gli altri avranno solo mal animo..”.