Lite in famiglia finisce in tragedia, 45enne dell’Agro Aversano ucciso con due fucilate dal cognato

Si erano dati appuntamento per chiarire delle questioni familiari. La discussioni, tuttavia, è poi degenerata. Si chiamava Shpendi Allushi, 45 anni, l’uomo residente a Casal di Principe vittima dell’omicidio avvenuto ieri mattina a Nettuno, in provincia di Roma. E’ successo intorno alle 11.30 in via degli Abruzzi quando al termine di una violenta lite in famiglia, un 50enne albanese ha sparato due colpi di fucile in pieno addome al cognato, suo connazionale, uccidendolo. La moglie della vittima, sorella dell’assassino di suo marito, è quindi intervenuta e nella colluttazione con il fratello, come riportato da romatoday, un altro colpo di fucile da caccia è stato esploso, fortunatamente questa volta non andato a segno.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Anzio che hanno arrestato il 50enne per omicidio.