“Siete due leoni, non mollate”. Marano e Calvizzano pregano per Sebastiano e Checco

"Siete due leoni, non mollate". Marano e Calvizzano pregano per Sebastiano e Checco

“Siete due leoni, non mollate”. Tanti messaggi di forza e solidarietà per Sebastiano, ragazzo di Calvizzano che lotta tra la vita e la morte dopo un drammatico incidente a Marano. Amici e parenti stanno pregando affinché Sebastiano e l’amico Checco, che era in sella con lui, si riprendano presto. Sebastano era  alla guida di uno scooter su cui trasportava l’amico 16enne, per cause in corso di accertamento, non si è accorto di un uomo che stava attraversando la strada al di fuori delle strisce pedonali e lo ha investito. La vittima è un 25enne del Niger, richiedente asilo politico.
I giovani sono finiti a terra e sono stati trasportati in ospedale: il primo ha riportato trauma cranico grave e contusioni multiple ed è in attesa di intervento chirurgico: è in prognosi riservata, in pericolo vita; il secondo ha riportato fratture ed è stato dimesso con 25 giorni di prognosi; lo straniero, invece, la frattura della mandibola e guarirà in 20 giorni. I carabinieri della tenenza di Melito sono intervenuti sul posto, in via Falcone, hanno effettuato i rilievi e avviato le indagini sulla esatta dinamica.