Omicidio fuori alla scuola, Imma salutata dagli applausi della folla incredula

E’ stata salutata dagli applausi della folla assiepata in via dei Pini a Terzigno la salma di Immacolata Villani, la donna di 31 anni uccisa con un colpo alla testa fuori alla scuola della figlia. E’ sotto choc la comunità di Terzigno. Sul posto, oltre a tanti curiosi e ai giornalisti, sono rimasti i tanti testimoni che questa mattina hanno assistito al tragico epilogo di un dramma familiare. Pasquale Vitiello, davanti ai tanti genitori che avevano appena accompagnato i figli a scuola, ha fatto scendere la Imma dalla macchina e, al culmine di una discussione, ha estratto la pistola facendo fuoco.

In silenzio, la folla ha assistito ai rilievi del nucleo scientifico dei Carabinieri e ha salutato con un applauso spontaneo la salma di Immacolata prelevata dalla polizia mortuaria. Un ultimo gesto di affetto verso l’ennesima vittima di femminicidio.

Intanto continua la caccia a Pasquale Vitiello, scappato a bordo di uno scooter grigio e braccato dalle forze dell’ordine. Imponente il dispiegamento di mezzi e uomini per cinturare l’area del vesuviano e assicurare alla giustizia l’uomo che ha barbaramente posto fine alla vita della madre di sua figlia.