Un tentativo di rapina finito nel sangue quello che ha visto come protagonista un carabiniere libero dal servizio. Nella tarda serata di ieri in via Generale Orsini a Santa Lucia, il militare, visto minacciata la sua incolumità e quella della fidanzata, ha sparato a Ugo Russo, un 15enne dei Quartieri Spagnoli, che, in compagnia di un complice, ha raggiunto ed accerchiato il carabiniere per rapinarlo.

La ricostruzione dell’Arma dei Carabinieri 

Nella tarda serata di ieri, nel quartiere di Santa Lucia, un 15enne, armato di pistola e con il volto travisato con scaldacollo e casco, giunto in via. Generale Orsini con uno scooter unitamente a un complice, ha tentato di rapinare l’orologio a un 23 enne, che si trovava a bordo della propria auto, in compagnia di una ragazza. La vittima, carabiniere in servizio in provincia di. Bologna, sotto la minaccia dell’arma puntatagli alla tempia, dopo essersi qualificato, ha esploso tre colpi con la pistola d’ordinanza, ferendo il . 15enne, che è deceduto poco dopo in ospedale.
Le indagini sono in corso, coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli, con il Pubblico Ministero che è intervenuto sul posto, e affidate ai. Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli.

 

Dopo omicidio a Santa Lucia, stesa fuori alla Caserma Pastrengo

Poco dopo la morte del 15enne sono stati esplosi due colpi di pistola all’esterno della Caserma Pastrengo. Pare che in quel momento all’interno del Comando Provinciale dei Carabinieri vi fossero familiari del complice del minorenne ucciso (poi costituitosi questa mattina). Una sorta di stesa il cui collegamento con l’omicidio di Russo non è al momento escluso dagli inquirenti.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.