9 C
Napoli
lunedì, Gennaio 24, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

“Diego sta bene”, l’annuncio del medico fa esultare i fans di Maradona fuori la clinica e in tutto il mondo


Intervento riuscito e sospiro di sollievo per le condizioni di Diego Armando Maradona, operato d’urgenza al cervello nella notte in una clinica di Buenos Aires. L’idolo argentino è rimasto sotto i ferri un’ora e mezza circa, il tempo necessario per rimuovere l’edema subdurale evidenziato dagli esami strumentali svolti martedì pomeriggio.

“L’operazione è perfettamente riuscita”, ha garantito Leopoldo Luque, medico personale di Maradona che ha condotto l’intervento in prima persona. “L’ematoma presente tra il cranio e il tessuto cerebrale è stato rimosso senza alcuna complicazione e il paziente è già sveglio e lucido”, ha rassicurato il neurochirurgo qualche ora dopo l’intervento svolto in anestesia generale.

In un primo momento, si pensava che Maradona sarebbe stato trasferito in terapia intensiva per monitorarne le reazioni e il risveglio dall’anestesia, particolarmente delicata in un soggetto dal quadro clinico complicato come il suo, invece l’ex Pibe de Oro si troverebbe già nella propria stanza nella clinica di Olivos. “Diego resta ancora sotto stretta osservazione”, avvisa lo specialista. “In un soggetto debilitato come lui, è impostante essere particolarmente cauti”.

Il video dei fans fuori la clinica di Maradona

Il figlio di Maradona

«Mio padre Maradona è stato ricoverato, perché sta attraversando un momento emozionale particolare». Queste le parole di Diego Armando Maradona Jr a Radio Crc. Il figlio del Pibe de Oro ha così commentato il ricovero di ieri: «Di concerto con i suoi medici di Buenos Aires ha optato per un ricovero in ospedale per accertamenti. Dietro a questa scelta non c’è alcun motivo fisico.

«A volte mio padre affronta la vita con entusiasmo, altre volte deve fare i conti con il passato. Il suo obiettivo primario è quello di tenere unita la famiglia e far stare bene i figli» ha continuato Dieguito. «Per la prima volta noi fratelli siamo concentrati nel permettere a nostro padre di vivere con serenità il calore della famiglia. Con Dalma e Giannina ci stiamo sentendo, ci sono stati dei passi avanti proprio per amore di papà Maradona. Mio padre non è in ospedale perché è ricaduto nei vizi del passato. Mi sento di smentire con forza queste voci».

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Mangionehttp://www.internapoli.it
Giornalista pubblicita iscritto dalll'ottobre 2010 all'albo dei Pubblicisti, ho iniziato questo lavoro nel 2008 scrivendo con testate locali come AbbiAbbè e InterNapoli.it. Poi sono stato corrispondente e redattore per 4 anni per il quotidiano Cronache di Napoli dove mi sono occupato di cronaca, attualità e politica fino al 2014. Poi ho collaborato con testate sportive come PerSempreNapoli.it e diverse testate televisive. Dal 2014 sono caporedattore della testata giornalistica InterNapoli.it e collaboro con il quotidiamo Il Roma
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

«Vieni con me che ti benedico», strattona un bimbo e si dà alla fuga: caccia all’uomo a Salerno

Ha strattonato un bambino, l'ha trascinato per circa un metro ed è scappato. Questo quanto accaduto nel tardo pomeriggio...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria