9 C
Napoli
lunedì, Gennaio 24, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

“Metta la mascherina” ma il passeggero estrae la pistola: follia in Circumvesuviana


Il controllore chiede al passeggero di indossare la mascherina, ma lui lo minaccia con una pistola. È successo due sere fa nella stazione della circumvesuviana di Nola.

Minaccia il controllore con una pistola sulla Circumvesuviana

Nella stazione un dipendente Eav notava un passeggero sprovvisto di mascherina. Diligentemente si apprestava a richiamarlo, chiedendogli di indossare il dispositivo di protezione, da mesi ormai obbligatorio per viaggiare sui mezzi pubblici. Inaspettatamente, però il 45enne rispondeva estraendo una pistola, minacciando il controllore e scatenando il panico tra i presenti, per poi allontanarsi. Le indagini dei carabinieri della stazione di Nola permettevano di individuare in poco tempo il responsabile.

L’intervento dei carabinieri di Nola

Le forze dell’ordine, perquisendo l’abitazione, trovavano l’arma, poi risultata essere una pistola a salve priva del tappo rosso. Sequestrato anche un caricatore e 4 cartucce a salve. Denunciato da Carabinieri della stazione di Nola, l’uomo risponderà del reato di minaccia grave aggravata.

Ancora violenza sulla Circumvesuviana

Non è la prima volta che i dipendenti Eav mettono a rischio la loro incolumità per svolgere legittimamente il loro lavoro. Solo poche settimane fa, infatti, gli agenti del Commissariato di Nola, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa intervenivano nella stazione Circumvesuviana di Nola per la segnalazione di un’aggressione.

I poliziotti, giunti sul posto, identificavano un’addetta alla verifica dei biglietti la quale raccontava di aver fermato un uomo privo del titolo di viaggio che, al momento del controllo, l’aveva aggredita verbalmente puntandole contro una cesoia. L’uomo, un 30enne romeno, veniva denunciato per violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale nell’esercizio delle funzioni e per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.

Ad oggi, quindi, i passeggeri della Circumvesuviana non solo devono convivere con le difficoltà di un servizio troppo spesso scadente. Ma si ritrovano anche a dover fronteggiare momenti di ingiustificata violenza come quelli appena descritti.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Meteo a Napoli, il freddo aumenterà ancora: le previsioni per i prossimi giorni

Meteo a Napoli, le previsioni. Quella di oggi è una giornata in prevalenza soleggiata, ma da stamattina non mancano...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria